Snowboard usato: guida all'acquisto

Come controllare uno snowboard usato

Stai valutando l’acquisto del tuo primo snowboard ma hai un budget ridotto? Oppure ti sei innamorato di una tavola da mille e una notte ma ha un prezzo esorbitante?

L’usato può essere la soluzione al tuo problema. Ma attenzione, perché non sempre è un affare… In questa guida vedremo nel dettaglio quali sono i controlli e le verifiche da fare prima di comprare una tavola usata da snowboard.

Con l’avvento di internet è facile trovare tavole usate. Ci sono diversi canali dove cercarle. Troverete molti Snowboard usati su ebay, snowboard usati su subito ed ora anche su Marketplace di facebook è semplice trovare attrezzature usate.

  • Per prima cosa dobbiamo avere ben chiaro quale snowboard scegliere. Se non sei ancora sicuro di quale sia la tavola giusta per te, prima approfondisci questo aspetto. Diversamente rischi di lasciarti condizionare troppo dall’estetica, marca ecc. che contano ma non sono la variabile principale. Una volta capito il tipo di tavola e la misura ecco cosa fare.
  • L’ideale è sempre vedere la tavola dal vivo. Molte delle verifiche di seguito non sono possibili guardando le foto. Per cui se possibile vai di persona a vedere lo snowboard.
  • Non allontanarti troppo dalla misura ideale. E’ vero che 1 cm in più o meno non fa tanta differenza ma se ci scostiamo troppo dalla nostra lunghezza ideale rischiamo di comprare uno snowboard non adatto.

Verificare l’integrità

Le tavole da snowboard nel 99% dei casi hanno un’anima in legno che in casi estremi si può rompere. Fate flettere la tavola da punta a coda (non serve esagerare) e verificate che non ci siano punti con un flex anomalo. Controllate la parte superiore e verificate che la tavola non sia “steccata”. La steccatura è di solito evidenziata da una riga ben visibile e in quel punto la tavola flette in maniera non omogenea (si piega di più).

Nella foto sotto un difetto abbastanza ricorrente negli snowboard. Lo scollamento della serigrafia è un difetto estetico che di fatto non compromette l’utilizzo della tavola. In pratica consiste nel distaccamento della sola parte grafica superiore. Questo non compromette la struttura e le caratteristiche della tavola ma di fatto è piuttosto brutto da vedere. E’ un danno riparabile e i migliori skiman spesso riescono ad incollare il “top” in maniera perfetta. Attenzione però che il distaccamento non interessi anche la coperta, cioè la parte superiore della struttura della tavola, quella in fibra e resina.

 

Verificare lo snervamento

L’anima in legno è rivestita superiormente da resina e fibre. Queste con l’utilizzo tendono ad allungarsi e fanno perdere alla tavola le sue caratteristiche iniziali. In particolare si dice che la tavola “perde il pop” cioè la spinta verso l’alto quando cerchiamo di fare ollie. Per verificare lo snervamento appoggia un tip a terra (su un tappeto possibilmente per non rovinarla) tieni il tip opposto con una mano e con l’altra premi al centro caricandola come una molla (sempre senza esagerareeee). Rilascia la mano centrale e verifica che la tavola tenda letteralmente a saltare. Se la risposta è “moscia” lo snowboard usato probabilmente è arrivato a fine vita. Una tavola snervata non è compromessa e può essere utilizzata, ma di fatto ha perso le sue caratteristiche iniziali. E’ un pò come un motore un pò “spompo”.

 

Verificare gli inserti o boccole

Sono i filetti dove si avvitano gli attacchi. Spesso i filetti si rovinano e cambiarli è piuttosto costoso. Meglio prevenire. Controlla anche che gli inserti non siano rialzati rispetto alla “coperta”. Se sono leggermente rialzati è passabile. Se il difetto è molto evidente o alcuni inserti sono più esposti di altri evita l’acquisto.

 

Verificare la soletta

Il fondo della tavola, la parte che scivola sulla neve è fondamentale. Controlla che non ci siano troppe riparazioni e se ce ne sono che siano ben fatte e non siano troppo estese. prova con le unghie a grattare la parte riparata verificando che non si stacchino pezzi. Nell’immagine sotto vedete una tavola con dei normali segni di usura ma con una soletta in ottimo stato. 

Nell’immagine sotto vediamo invece una soletta danneggiata. (Purtroppo è la soletta della mia tavola da freeride a fine stagione…) Ho evidenziato due tipi di danno. I danni di tipo B non rappresentano un problema, sono superficiali e normalmente scompaiono rifacendo il fondo in laboratorio e comunque sciolinando vengono coperti. I danni di tipo A invece necessitano una riparazione più complessa. Diciamo che una tavola in queste condizioni non è proprio il massimo da acquistare…

Verificare le lamine

Controlla che il filo delle lamine non sia troppo rovinato. E’ normale che non sia tirato a nuovo ma se ci sono punti molto danneggiati la lamina può essere del tutto compromessa. Verifica che non siano troppo arrugginite. Questo è raro accade solo se la tavola è stata ferma molti anni in posti assolutamente umidi o con salsedine. Controlla in fine che la lamina sia unita alla tavola in tutte le sue parti. In seguito al contatto con pietre o altro le lamine possono distaccarsi dalla tavola parzialmente o totalmente. In questi casi la riparazione è costosa e non sempre possibile.

Controllare gli attacchi

Se la tavola è completa  verifica che gli attacchi siano integri in ogni parte. Prova ad inserire lo scarpone e allaccialo per verificare che i pompanti funzionino bene. Verifica che le fasce siano intatte e soprattutto che le fibbie (quelle con i dentini) non siano secche. Per controllare questo prova a fletterle leggermente se sono molto vecchie a volte si spezzano come pane secco. Fai lo stesso con lo spoiler o (hi-back), prova a muoverlo e fletterlo leggermente verificando che non ci siano crepe o rotture.

 

A questo punto direi proprio che hai controllato tutto. Se lo snowboard usato ha anche un prezzo economico stai per fare un buon affare. Ma quanto costa uno snowboard usato? Qual’è il il prezzo giusto di una tavola da snowboard di seconda mano?

Costo snowboard usato

Due parole sul prezzo. Qual’è il prezzo giusto di uno snowboard usato? Lo sto pagando troppo o è un buon affare? Le variabili sono tante. Capita di trovare tavola usate una sola volta e altre usate 100 volte e il prezzo dovrebbe essere proporzionato. Tuttavia ci sono tavole di alta qualità come gli snowboard Libtech che hanno una vita molto lunga e di conseguenza mantengono un prezzo più alto anche nell’usato. Se parliamo di vendita tra privati può aiutarti controllare da dove arriva la tavola. Se il venditore abita a Trento è facile che la tavola sia piuttosto sfruttata, se ad esempio il venditore è di Bologna è più raro (ma non escluso) che la tavola sia molto sfruttata.

In media una tavola usata di 2 anni vale il 50% del suo costo iniziale se è in ordine. Può valere molto meno se non è in buono stato. 

Non dimenticare di sciolinare, fare le lamine e regolare gli attacchi sullo scarpone. Se non sai come si fa abbiamo scritto delle guide apposta per te.

Come sciolinare lo snowboard 

Come regolare gli attacchi da snowboard

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *