Carver Skate - Cos’è?

Truck Surfskate Carver

Come nasce Carver Skate

Venice, California, è il  1995 quando Greg Falk e Neil Carver, due surfisti locali dopo aver surfato tutto l’inverno le fredde acque dell’oceano si ritrovano a dover attendere le onde. Il più classico degli scenari: oceano piatto come una tavola e onde che tardano ad arrivare. E’ a questo punto che i due, come spesso era successo in passato, decidono che hanno bisogno di un alternativa. Qualcosa di simile al surf per riempire quei momenti di “magra”: lo skate.

Il problema è che le tavole da skate tradizionali hanno un comportamento decisamente diverso da quello del surf soprattutto per il modo di curvare..

Con i truck in commercio fino a quel momento, anche montando dei riser per aumentare l’inclinazione e utilizzando gommini più morbidi la sensazione sotto i piedi è comunque lontana da quella di un surf. I due cominciano quindi a lavorare su questo, cercando un setup in grado di ricreare la sensazione del surf. Capiscono da subito che la parte anteriore dello skate deve lavorare in maniera diversa dal posteriore per riprodurre l’effetto drive delle pinne posteriore e la sensazione di galleggiamento dell’anteriore. Nasce così l’idea alla base degli skateboard Carver.

Esperimenti e prototipi

Capita la chiave dell’idea, Greg e Neil passano i successivi mesi a sperimentare e testare nuove soluzioni tecniche per il truck anteriore. Nacque così il primo truck con doppio pivot. Il truck ha al suo interno un meccanismo molto compatto che comprende un cuscinetto e delle molle che riposizionavano il truck al centro dopo ogni movimento.

Il primo prodotto commercializzato è il truck C1, derivato dai prototipi sviluppati nel tempo.  Non aggiungeva nulla di nuovo ma rendeva tutto più bello e facile da realizzare su larga scala.

Nello stesso momento Greg e Neil investirono tempo e denaro e depositarono il loro primo brevetto.

Feedback ed evoluzioni

La prima risposta dei riders locali è positiva, tuttavia arrivano pareri discordanti sui nuovi truck, i riders americani desiderano qualche cosa di più stabile e facile da utilizzare per il pushing. Nasce così la generazione del truck C7. Una geometria rivista e delle molle più dure e lunghe per offrire maggiore resistenza e poter garantire velocità più alte.

All’evoluzione del truck anteriore seguono le evoluzioni di quello posteriore, il truck C2, (quello usato al posteriore), viene rivisto per renderlo più funzionale e viene introdotto il truck C4, più basso e rinforzato per essere montato sugli skate e resistere agli impatti con i rail.

In tutto questo una nuova corrente di pensiero è nata e si è sviluppata, una corrente che voleva un ritorno alla semplicità dei vecchi truck: 2 gommini a contenere il movimento dell’hanger. Per andare incontro a questa filosofia nasce il  truck CX, un truck tradizionale con la geometria completamente rivista per offrire la sensazione dei truck C7 senza però la complicazione e il peso del meccanismo a molla.

Il concetto di Kaizen

Carver subisce un riassetto aziendale nel 2007. Da quel momento la linea produttiva viene separata dalla progettazione. Questo permette all’azienda di diventare una solida realtà industriale e permette a Greg e Neil di sviluppare e migliorare la loro idea iniziale.

Il concetto Giapponede di Kaizen sta proprio a significare miglioramento continuo utilizzando un metodo evolutivo a spirale. Il prodotto Carver Skate si evolve e si diffonde migliorando di anno in anno.

A 18 anni da quell’estate piatta e noiosa Carver Skateboard continua a crescere e svilupparsi. Nascono nuove collaborazioni per la realizzazione di tavole pro-model e la linea continua a svilupparsi con nuovi prodotti per soddisfare le richieste del mercato e l’evoluzione del riding.

Nonostante siano nate altre aziende che producono surf-skate, Carver continua a produrre i migliori, i più affidabili e semplicemente gli originali surf-skate.

Goditi questo splendido video dove Neil spiega di persona la storia di Carver e illustra l’azienda al giorno d’oggi.

Cos’è Carver Skateboard

Spesso mi chiedete riguardo a Carver: “cosa cambia rispetto agli altri longboard?”  Vediamo di fare un pò di luce sul carver e spiegare il meglio possibile cos’è e cosa lo distingue dagli altri tipi di skate.

Carver è un sistema di truck che permettono di ricreare al posteriore il drive delle pinne mentre all’anteriore conferiscono una sensazione di galleggiamento e una curva mai vista prima nel mondo dello skate.  Oggi Carver offre una gamma di tavole in grado di accontentare veramente tutti. Dalle più agili e tecniche shortboards alle misure più grandi, facili e intuitive.

Il carver è una tavola nata per allenarsi al surf e per questo prima di tutto è ai surfisti che lo consiglio. Detto questo non è raro che la scelgano anche rider alle prime armi. Il carver infatti non nasce per alte velocità e da la possibilità di muoversi in skate senza spingersi ma semplicemente pompando e sfruttando la sua sterzata “magica” che permette di generare velocità.

Se hai dubbi sulla scelta dello skate giusto ho scritto una guida completa di video che ti toglierà ogni dubbio. La trovi al link: Quale skate scegliere

Commenti

  • simone

    Buongiorno, sono un principiante anche se faccio kitesurf e ieri ho provato per la prima volta i vostri skate con mio figlio di 6 anni. Sono alto 165 cm e peso 75 kg mentre mio figlio è alto 120 cm e pesa 22 kg. Ci siamo divertiti molto e al negozio abbiamo visto due prodotti: RESIN 31 per me e LOST 28 per lui. Non siamo interessati al freestyle, useremo lo skate solo in piccoli spot, senza lunghi percorsi. Credete che possano essere dei prodotti adatti? Soprattutto per lui che ha sei anni. Grazie mille gentilissimi Simone.

  • Manuel

    Ciao Simone,
    decisamente si! Quelle che mi hai detto sono due ottime tavole e le misure direi che sono perfette per voi. Quello che potresti fare è di optare per due setup di truck diversi ad esempio su una C7 e sull’altra CX così avete anche la possibilità di usare entrambi i due tipi di truck Carver che sono entrambi molto validi. Per il resto ottima scelta. Carver è il top nei surfskate.

  • […] Se ti staia chiedendo dove sono finiti i truck surfskate non me ne sono dimenticato. In realtà con i surfskate è nata una nuova tipologia di truck che non rientra in nessuno dei due casi precedenti. Se vuoi sapere di più sui Surf Trucks ho scritto un’articolo sul famoso Carver […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *