V3 Skatepark Bologna: Corsi di skate e non solo.

Oltre 500 mq di strutture al coperto!

Panoramica dei contenuti

Tappa numero 3 del mio viaggio alla scoperta degli skatepark italiani! Dopo Cesena e Modena è il momento di Bologna!

Introduzione

Il V3 Skatepark è un indoor davvero singolare. Questo skatepark al chiuso nasce all’interno di un fabbricato industriale in disuso e ha una superficie molto ampia. Alessio Vivanet e i ragazzi di Riders Accademy skateboardschool sono attivi nella scena boardsport bolognese da molti anni. Anche Alessio come altri che ho conosciuto  con #vagaboarder4indoor arriva dal mondo dello snowboard. Da anni infatti ci incontriamo sulle piste e nello snowpark del monte Cimone oltre che negli eventi di skate italiani.

La Struttura

Questo skatepark nasce nel 2017 dal recupero di una struttura artigianale gestita da una cooperativa. All’interno convivono oltre allo skatepark una sala prove ben attrezzata, alcuni laboratori artigianali e uno studio di registrazione.  L’area skate offre una divertentissima mini rampa e due aree street. Una parte per i più esperti e una per i principianti con strutture e ostacoli più semplici. Al lato della zona skate sedie, tavoli e divani dove ci si può riposare oppure dove i genitori possono assistere alle lezioni. Inoltre questa struttura ha a disposizione un ampio salone con grande camino e cucina dove spesso i ragazzi si ritrovano per passare momenti insieme anche al di fuori dello skate. Come lo definisce Alessio un moderno centro sociale dove i soci si ritrovano per condividere la loro passione per lo skate. Grazie agli ampi spazi a disposizione l’associazione ha potuti inserire anche numerosi giochi di intrattenimento come tavolo da ping pong, un biliardino, freccette e altri giochi.  In totale 600 mq!

Come nasce

Questo spazio che era in completo abbandono è stato gradualmente ripulito dai ragazzi dell’associazione che lavorando tutti insieme hanno creato in due anni quello che vedete ora. Le strutture sono state create recuperando materiali di riciclo e riutilizzando strutture che l’associazione utilizzava in altre aree all’aperto e che diversamente durante l’inverno si sarebbero deteriorate. Un vero ECO Skatepark!

Alessio racconta che lo scoglio principale che hanno dovuto affrontare è quello dei costi. Lo skatepark infatti è stato autofinanziato con i ricavi dei corsi di skate e delle attività dell’associazione. Ciò che rende sostenibile questa realtà è inoltre il basso impatto dell’affitto per il quale versano ogni mese un contributo alla cooperativa che gestisce l’area.

Per info vai alla pagina RA Skateschool Bologna

Oppure chiama il numero +39 335 6765380

Mail info.ridersacademy@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *